Regalo di Natale: i bambini chiedono o pretendono?

Regalo di Natale: chiedere o pretendere?

Le feste sono ormai alle porte e la gente si scatena alla ricerca del regalo di Natale migliore, quello da “effetto sorpresa” che per molti è molto meglio di quello “su ordinazione“.

Non siamo di certo noi di Social Mamma a dire quali sono i regali da preferire, ma permetteteci qualche riflessione…

Passi che Natale “quando arriva, arriva” e che tutti i bambini aspettano i regali che hanno chiesto a Babbo Natale, ma in questo meccanismo del chiedere-avere c’è un grande rischio: pretendere - twitta questa frase! > .

I 3 motivi per i quali i bambini considerano il regalo di Natale come “dovuto”

Oggi i bambini non sperano che “quel” regalo di Natale arrivi ma sono assolutamente convinti che avranno ciò che hanno richiesto. Come mai?

  1. Diciamo sempre meno “no”: quanto è difficile dire no ai nostri bambini? Oggi i genitori sono meno propensi a sopportare i capricci dei figli - twitta questa frase! >  e spesso preferiscono accontentarli almeno sulle piccole cose. Questo però porta il bambino a credere “chiedi e ti sarà dato” e a quel punto poco gli importerà se il suo regalo di Natale costa 6 o 60 euro.
  2. I bambini non conoscono il valore dei soldi: c’è da dire, inoltre, che i bambini non conoscono il valore dei soldi e quindi sarà nostro compito trasmettergli questo concetto per loro così astratto. Come? Ognuno potrà inventarsi un proprio metodo: associare un oggetto a delle ore di lavoro di papà, o a un soldino nel salvadanaio da mettere, o a una quantità di giocattoli che il bambino possiede già e che chiediamo in cambio (leggi anche Spiegare il valore dei soldi ai bambini >>). Insomma la strategia ottimale è quella di dare concretezza al denaro facendo riferimento a qualcosa che appartiene al mondo del bambino e a cui lui tiene.
  3. Esiste un forte potere di emulazione: non è da sottovalutare, poi, il forte potere di emulazione che i bambini hanno sia nei confronti dei super eroi (che fanno loro compagnia in ogni momento della giornata), sia nei confronti dei loro compagni. Come già succedeva ai nostri tempi, “si va un pò a periodi”. Spiderman rimpiazza Ben10, Violetta ha messo in secondo piano le Wings, Planes arriva al posto di Cars che comunque tiene duro! Insomma… non è proprio facile stare dietro alle mode del momento! E poi, quasi sempre, questi personaggi non sono utilizzati solo nei giocattoli tanto che spesso diventa quasi d’obbligo farsi un intero corredo del supereroe di turno - twitta questa frase! >  (mutandine incluse!)
Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

Quali sono i rischi nel cercare di garantire il regalo di Natale “perfetto”?

Il rischio di cercare di garantire sempre il regalo di Natale perfetto è soprattutto uno che, a sua volta, ne racchiude tanti altri (anche perché è davvero preoccupante…): quello che i nostri bambini non siano in grado di capire i sacrifici che facciamo per loro o, ancora peggio, che noi non siamo in grado di trasmettere il senso del sacrificio - twitta questa frase! > , del “mettere da parte”, del dare il giusto valore alle cose e ancor di più alle persone!

Guardate un po’ questo video e ditemi se questo bambino non ha chiaro quanto in suoi genitori si sono prodigati per regalargli quel sorriso: questo bambino argentino ha chiesto per Natale un tablet (tableta, in argentino), ma i suoi genitori gli hanno detto di no perché non se lo potevano permettere. Quando il piccolo ha aperto il suo regalo di Natale, ha trovato una tavoletta di legno (tableta, appunto) di quelle che in Argentina si usano per mangiare la carne alla brace. Il bambino, comunque, ringrazia. Ma poi (minuto 1’12”)… Buona visione!

Io mi sono commossa… vorrei ancora vedere queste reazioni nei bambini… credete sia possibile?

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Regalo di Natale: i bambini chiedono o pretendono?? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: regalo di natale