Influenzare i bambini: Oscar Wilde ci spiega perché è sbagliato

influenzare i bambini nelle scelte

E’ positivo o no influenzare i bambini nelle scelte di ogni giorno? Aiutarli con la nostra esperienza o il nostro modo di vedere le cose? V’è da dire che il saper scegliere non è solo un abilità cognitiva ma aiuta ad allenare il senso critico e a far crescere i bambini più sicuri di sé e più consapevoli di ciò che li fa sentire felici, una consapevolezza che forse abbiamo perso anche noi grandi! Detto ciò, vorrei prendere spunto da un brano tratto da – “Il ritratto di Dorian Gray” che ci fa riflettere sull’importanza della nostra influenza sugli altri e in particolare sui nostri figli e che ci aiuta a capire che conseguenze ha cercare di influenzare i bambini nelle scelte di ogni giorno:

Perché influenzare qualcuno significa dargli la propria anima: non pensa più con i suoi pensieri spontanei, né arde delle sue passioni spontanee. Non ha virtù proprie. I suoi peccati, se cose come i peccati esistono, sono presi a prestito. Diventa l’eco della musica suonata da un altro, l’interprete di una parte che non è stata scritta per lui. Lo scopo della vita è lo sviluppo di noi stessi. La perfetta realizzazione della nostra natura: questa è la ragione della nostra esistenza. Oggi l’uomo ha paura di sé. Ha dimenticato il più elevato di tutti i doveri, il dovere che ciascuno di noi ha nei confronti di se stesso…” Oscar Wilde – Il ritratto di Dorian Gray

Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

Non influenzare i bambini nelle scelte significa dare loro tutto ciò che vogliono?

Bene, detto questo, aggiungiamo che porre i figli di fronte alle scelte, seppur “piccole”, della vita di ogni giorno e non sostituirsi a loro è una parte fondamentale del loro processo di crescita. Già dai 2 anni, i bambini possono essere messi nella condizione di scegliere… ma attenzione: limitarsi nell’influenzare i bambini non vuol dire viziarli e dare tutto ciò che desiderano!

Provate a fare questo gioco: prendete due oggetti o due giochi e chiedete al bambino di scegliere uno tra i due, per voi la scelta del bambino tra una macchinina o le costruzioni non ha apparentemente nessun valore, ma lui, invece, avrà fatto una piccola scelta di vita in linea con le sue inclinazioni naturali. Se voi in quel momento influenzaste la sua scelta, o sceglieste al suo posto, il bambino farebbe un gioco per il quale non ha motivazione e, allo stesso tempo, perderebbe un’occasione per crescere, non credete?

Influenzare qualcuno significa dargli la propria anima

E allora, come dice Oscar Wilde, ecco perché dobbiamo cercare di non influenzare i bambini:

Perché influenzare qualcuno significa dargli la propria anima: le nostre scelte sono guidate dalle nostre passioni, dal nostro carattere, dai nostri vissuti, dalla nostra storia personale insomma le nostre scelte sono un pezzo di noi, la nostra anima! E come ci sentiremmo se qualcuno ci dicesse di scegliere non con la nostra anima, ma con la sua? Se dovessimo agire come dei burattini con i fili manovrati da chissà chi? Credetemi, anche se si è piccoli questa sensazione la si avverte e, credetemi, come non piacerebbe a noi, non piace nemmeno ai nostri bambini.

Diventa l’eco della musica suonata da un altro: ogni strumento suona la propria musica e non importa che vengano fuori suoni perfetti e melodiosi o un po’ piu acuti e invadenti, nell’orchestra del mondo noi dobbiamo suonare la nostra musica e non essere eco della musica suonata da qualcun altro!

La perfetta realizzazione della nostra natura: questa è la ragione della nostra esistenza. Come genitori il nostro compito e guidare i  figli a scoprire e a coltivare la propria natura, le proprie inclinazioni naturali, l’essenza della propria esistenza. Kahlil Gibran diceva:

“ i nostri figli vengono da noi ma non sono nostri”

…eh sì e’proprio così! Limitiamoc, quindi, nell’influenzare i bambini al momento in cui sono chiamati ad effettuare delle scelte, aiutiamoli a realizzare il loro progetto di vita, il loro non il nostro! Ma cosa succede quando sono i figli a influenzare i genitori? Ne parleremo prossimamente su Social Mamma

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Influenzare i bambini: Oscar Wilde ci spiega perché è sbagliato? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: influenzare i bambini