Dieta e psicologia: i 3 consigli chiave per avere successo

dieta e psicologia

Eh sì, dieta e psicologia un binomio su cui vale la pena soffermarsi. Per la prova costume ormai è tardi, ma per decidere di stare bene con se stessi non lo è mai… Il web è pieno di consigli per dimagrire facilmente e senza fatica, velocemente, in un mese, in una settimana, in 3 giorni e, perché no, in giorno solo!

Ma nessuno parla di come tenere alta la motivazione quando si segue una dieta ipocalorica - twitta questa frase! > .

Già, perché se può essere abbastanza semplice individuare la dieta più giusta per noi o, meglio ancora, farsi seguire da un professionista, la parte più dura resta quella del confronto con sè stesse prima ancora di quello, inevitabile, con gli altri.

Dieta e psicologia: i 3 consigli chiave

  • occorre capire perché vogliamo perdere peso – la motivazione è il motore di tutto, quello che noi facciamo non è altro che il risultato di forze interne che ci spingono all’azione. Se non sappiamo per cosa combattiamo, cosa vogliamo ottenere, difficilmente il nostro corpo si attiverà con determinazione verso un obiettivo. Questo è quello che succede durante una dieta. Trovate quindi la vostra motivazione e tenetela ben chiara davanti a voi - twitta questa frase! > .
  • preferite motivazioni intrinseche a motivazioni estrinseche – tra i motivi che vi spingono a perdere peso ci potrebbe essere: farsi apprezzare dagli altri, apparire in forma alla prova costume, sentirsi a proprio agio con abiti più aderenti oppure dimostrare a stessi di riuscire in un’impresa, misurare la propria forza di volontà, aumentare la propria autostima e la percezione di autoefficacia. Nei primi tre casi, scegliamo di perdere peso perché siamo guidati da rinforzatori esterni: il riconscinento altrui, l’accettazione sociale. Nei casi successivi a guidarci è  la motivazione intrinseca, molto più potente. Quando scegliamo di fare qualcosa per noi e non per gli altri, saremo più determinati - twitta questa frase! > a raggiungere il nostro obiettivo.
  • datevi dei micro-obiettivi raggiungibili – se non siete seguiti da un nutrizionista, ma avete optato per una dieta “fai da te” (ovviamente con senso!), occorre tenere sotto controllo il proprio obiettivo. Come? Dividetelo in tanti piccoli obiettivi: se avete deciso di perdere 5 kg in un mese, ogni settimana avrete cura di pesarvi e vedere se avete perso 1kg. Non ha senso decidere di voler perdere 10 kg in un mese, sottoporreste il vostro corpo a uno sforzo inutile e la vostra motivazione crollerebbe già alla prima settimana.
Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

La motivazione è la chiave

C’è un proverbio che dice: volere è potere. Fate vedere a voi stesse quanto volete davvero raggiungere questo obiettivo. Fate vedere a voi stesse il vostro potere. Ma soprattutto non smettete mai di amarvi… sarà questo il segreto per raggiungere qualsiasi cosa abbiamo in mente…? Dieta e psicologia è un binomio vincente…?

Buona dieta a tutteeeee!

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Dieta e psicologia: i 3 consigli chiave per avere successo? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: dieta e psicologia