Comunicare con i figli: 3+1 consigli dagli psicologi

Comunicare con i figli

Qual è l’impresa più ardua che tutti i genitori sono chiamati a compiere? Saper comunicare con i figli! Ormai sembra essere davvero una sfida da cui poche mamme e pochi papà escono vittoriosi! Ma c’è un segreto per riuscire a comunicare con i figli e a farlo in maniera efficace? - twitta questa frase! >

In realtà ce ne sarebbe più d’uno, l’American Psychological Association ce ne svela tre…

I 3 consigli degli psicologi USA per imparare a comunicare con i figli

  1. Siate disponibili per i vostri bambini – Approfittate di quei momenti in cui i bambini sono in vena di comunicare con voi: non temete di avviare la conversazione (evitate toni inquisitori!), piuttosto condividete un vostro pensiero lasciando che i bambini vi stiano ad ascoltare! Cercate, almeno una vota a settimana, di ritagliarvi del tempo da trascorrere con loro cercando di condividere, quando è possibile, i loro interessi: un giro in bicicletta, una passeggiata al mare, ascoltare la loro musica preferita non può che far bene anche a voi e renderà più facile comunicare con loro!
  2. Fate in modo che si sentano ascoltati Interrompete quello che state facendo e ascoltate le loro preoccupazioni esprimendo vivo interesse e ascoltando il loro punto di vista, anche quando non lo condividete… comunicare con i figli significa anche lasciare che esprimano il loro parere senza puntare il dito e giudicare. E’ comunque il loro parere e va rispettato!
  3. Rispondete in modo che i vostri figli vi ascoltino – Cercate di addolcire le reazioni che potreste avere, potreste correre il rischio che vostro figlio smetta di confidarsi con voi se vi sente arrabbiato.  Tra l’altro considerate che i bambini ci imitano! Quindi se vedono noi affrontare le situazioni con rabbia, molto probabilmente si abitueranno che questa è la modalità da adottare per affrontare i problemi. Esprimete in ogni caso la vostra opinione facendo leva sul fatto che si possono avere pareri contrastanti ma non per questo ce n’è uno giusto o uno sbagliato. Più che capire chi ha ragione o chi ha torto, concentratevi sui sentimenti che vostro figlio prova.
Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

Il consiglio di Social Mamma per iniziare a comunicare con i figli

La comunicazione è la chiave per accedere al mondo dei vostri bambini, ma anche a quello degli adulti: se ci pensiamo un attimo, quanti rapporti vanno a finire male per difetti di comunicazione? Con i bambini la cosa diventa ancora più complessa perché spesso ci sostituiamo a loro: prendiamo decisioni al loro posto per evitare che si facciano del male, siamo troppo ansiosi che qualcosa possa andare storto… come genitori questo atteggiamento protettivo è più che comprensibile, ma c’è un “però”!

Come sottolineano gli psicologi americani dell’APA

I bambini imparano dalle proprie scelte: fino a quando le conseguenze non sono pericolose, non sentite il bisogno di intervenire.

Se i piccoli non vengono posti di fronte alle loro scelte, non cresceranno mai davvero! E’ questo il percorso verso l’autonomia: lasciare liberi di scegliere e di sbagliare, soprattutto di sbagliare. E’ il nostro consiglio per cominciare a comunicare con i figli in maniera sana e spontanea!

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Comunicare con i figli: 3+1 consigli dagli psicologi? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: comunicare con i figli