Bullismo a scuola: cosa fare? Consigli agli insegnanti

Bullismo a scuola, cosa fare

Ancora qui a parlare del bullismo, ma oggi vogliamo farlo analizzando questo fenomeno dal punto di vista degli insegnanti (leggi qui per i suggerimenti ai genitori). Cosa fare di fronte a evidenti situazioni di bullismo? Come deve comportarsi un insegnante per evitare che prenda piede il bullismo?

3 consigli anti bullismo a scuola per gli insegnanti

  1. Siate degli attenti osservatori – cercate di osservare i vostri alunni non solo in classe ma anche negli altri luoghi della vita scolastica (in bagno, in palestra, tra i corridori ecc) e se vi è possibile fate attenzione anche ai cellulari e ai computer. Trasmettete ai vostri bambini il concetto che raccontare non vuol dire fare pettegolezzo. Un insegnante ha il dovere di fermare subito ogni atto di bullismo che nota - twitta questa frase! > , avvisando le famiglie in modo che subito sia chiara la situazione. E’ necessario evitare che il bullo e la vittima si confrontino, per la vittima potrebbe essere abbastanza imbarazzante.
  2. Coinvolgete studenti e genitori – Gli studenti e le famiglie devono essere parte della soluzione. Quindi non solo è auspicabile che lo studente informi la famiglia degli episodi di bullismo a scuola ma potrebbe anche mostrare a genitori e insegnanti come usare le nuove tecnologie in modo da far comprendere loro quali sono le trappole del cyber bullismo. Parlate ai bambini di come ci si comporta in maniera rispettosa e insegnante loro le abilità necessarie per difendersi dai bulli - twitta questa frase! > .
  3. Chiarite le vostre aspettative di comportamento positivo da parte degli studenti – La scuola ha il dovere di garantire un ambiente di apprendimento salutare, sarà vostra cura sottolineare che nessuna forma di bullismo è accettata e in caso si verifichino atti di questo genere verranno prese le dovute conseguenze. Un’idea carina che gli psicologi americani ci suggeriscono è  quella di creare un documento anti bullismo a scuola che sarà firmato sia dagli studenti che dalle famiglie - twitta questa frase! > e servirà a sensibilizzare tutti sul fatto che il bullismo è una cosa seria!
Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

Insegnanti, per combattere il bullismo a scuola formate personalità forti!

Noi di Social Mamma sposiamo appieno questi 3 consigli dell’APA rivolti agli insegnanti. Ma c’è  un ulteriore aspetto su cui vogliamo far luce: lavorate per accrescere l’autostima dei vostri bambini - twitta questa frase! > !

Se ci pensiamo bene la maggior parte degli atti di bullismo hanno luogo a causa di scarsa autostima sia da parte del bullo che da parte della vittima.

Il bullo nel tormentare l’altro si sente così più apprezzato e più preso in considerazione dai suoi pari, d’altra parte la vittima pensa che ciò che gli succede sia del tutto “normale” e arriva anche a colpevolizzarsi.

Formate personalità forti, così forti che nessuna tempesta potrà scalfirli. - twitta questa frase! >

Se vuoi raccontarci episodi di bullismo, scrivici qui »

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Bullismo a scuola: cosa fare? Consigli agli insegnanti? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: bullismo a scuola cosa fare