Bambini nel passeggino: 3 consigli per farli stare sereni

bambini nel passeggino, come farli stare tranquilli

Cosa c’è di meglio di fare una bella passeggiata al mare o magari tra le vie del centro in città?

Ma per chi ha dei bambini piccoli che hanno appena imparato a camminare da soli, più che una passeggiata si tratta di un correre avanti e indietro: eh sì perché spesso i bambini nel passeggino proprio non vogliono stare (per non parlare di dare la mano alla mamma mentre si cammina…)

Come far stare sereni i bambini nel passeggino

E allora cosa fare per rendere le nostre passeggiate un po più piacevoli?

  • create una continuità tra il passeggino e l’andare in giro a piedi – se avete deciso che è il momento di far sedere il vostro bambino perché siete stanchi e non riuscite più a stargli dietro, iniziate a mostrargli qualcosa mentre state camminando - twitta questa frase! > o a raccontargli una storia di qualcosa che lui ama, continuate a fare questo anche quando prendere in braccio il piccolo per metterlo nel passeggino. Il senso di ciò è che il bambino deve interpretare quello del passeggino come un momento piacevole e pieno di stimoli. La stessa strategia può tornare utile anche nel passaggio dalla macchina al passeggino.
  • non vi arrendete ai primi urletti – all’inizio, quando i bambini sono troppo piccoli, non ce la facciamo proprio a sopportare i loro pianti e lamenti. Ma attenzione, è  proprio in quel momento che stiamo firmando la nostra “condanna”! Se appena piange togliamo il bambino dal passeggino, di sicuro egli capirà che questa è la strategia per non andarci più (o per essere tolto quando lo desidera…). Ignoratelo, o comunque assicuratevi di aver creato quella continuità di cui abbiamo parlato prima.
  • parlate, raccontate, interagite – anche quando vi sembra che il bambino nel passeggio sia tranquillo, dialogate con lui, fate sentire la vostra presenza - twitta questa frase! > , fategli percepire che la vostra attenzione è su di lui. In questo modo, non avrà interesse ad attirarla con il pianto o facendovi capire che vuole essere preso. Raccontate storie, cantate canzoncine che lui completerà, associate insomma l’idea che anche stare al passeggino non è male… almeno ogni tanto! In fondo state facendo una passeggiata, non una battaglia 😉
Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

Vi auguro le più  belle passeggiate estive dell’estate 2015!

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Bambini nel passeggino: 3 consigli per farli stare sereni? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: bambini nel passeggino