Bambini che non vogliono uscire di casa: apriamoli al mondo

Bambini che non vogliono uscire di casa

E continuiamo la nostra rubrica “bambini che“. Oggi ci dedichiamo ai bambini che non hanno mai voglia di uscire… come mai ci sono tanti bambini che non vogliono uscire di casa? Forse non si divertono quando sono fuori? Dipende dall’attività che gli si propone o da qualcos’altro?

Proviamo a capirlo insieme …

I bambini si chiudono in casa perché schiavi dei loro hobby

I bambini a cui piace esplorare e curiosare, di solito, sono entusiasti all’idea di uscire da casa mentre non si può dire la stessa cosa nel caso di bambini con pochi interessi, soprattutto se questi pochi interessi sono concentrati all’interno delle mura domestiche.

Pensiamo ai bambini che passano interi pomeriggi davanti a play station o tablet o che giocano sempre allo stesso gioco durante il loro tempo libero.

Questi bambini diventano letteralmente schiavi dei loro hobby - twitta questa frase! >  e il rapporto di dipendenza viene alla luce quando, rientrando da scuola o da qualunque uscita,  si fiondano letteralmente su di essi.

Prima di proseguire, per favore, dì che ti piace

I consigli per far sì che il tuo bambino si apra al mondo

Come evitare ciò? Innanzitutto è buona prassi che la gestione del tempo libero sia regolata dai genitori e, in genere, dagli adulti. Sarà loro compito, infatti, decidere per quanto tempo il bambino ha accesso ai giochi e a quali.

Potrebbe essere vantaggioso, poi, allargare gli interessi del bambino proponendo altre alternative allettanti o anche facendogli capire che papà e mamma sono contenti se usciamo a fare una cosa tutti insieme… e quale bambino non vorrebbe far contenti i suoi genitori?

Altra cosa utile potrebbe essere quella di socializzare il più possibile con altre famiglie con figli della stessa età. In questo modo il bambino nutrirà curiosità verso i loro giochi, esplorerà altri ambienti e potrà scoprire da solo nuovi interessi.

Puntate molto, poi, sull’autostima: se riuscite a individuare attività in cui si sente capace, sicuramente il bambino sarà più spinto a sperimentarsi.

Spesso, rifugiarsi nelle stesse attività e creare una routine è molto confortante e proprio per questo piace al bambino, perché lo fa sentire al sicuro.

E’ importante però che il piccolo percepisca che anche fuori casa il mondo è bello e può offrire cose meravigliose.

A noi il compito di fargli comprendere questo messaggio.

 

Che ne pensi?

Social Mamma è anche tuo, condividi le tue esperienze con noi! Cosa pensi di Bambini che non vogliono uscire di casa: apriamoli al mondo? Scrivilo qui sotto!
Parola chiave: bambini che non vogliono uscire di casa